Benveuto su CpPrinting

Montblanc le penne di chi ha scritto al storia

CP Printing / Blog  / Montblanc le penne di chi ha scritto al storia

Montblanc le penne di chi ha scritto al storia

Montblanc, da un secolo sinonimo della più alta cultura della scrittura, si affida a valori che durano nel tempo, come la qualità e la tradizione artigiana. Le sue scelte senza compromessi in fatto di forma, stile, materiali e raffinata maestria si riflettono nei suoi prodotti.

1906

L’inizio del secolo “moderno” infonde nuova creatività ad inventori ed artigiani. Grazie all’aiuto del loro ingegno e della loro immaginazione, la penna stilografica conosce una vera svolta tecnico-commerciale. Sono Alfred Nehemias, banchiere di Amburgo, ed August Eberstein, ingegnere berlinese, che colgono i segnali del cambiamento e decidono di produrre le penne simplicissimus. Dopo un breve periodo di tempo, Wilhelm Dziambor, Christian Lauser e in seguito anche Claus Johannes Voss rilevano l’attività e gettano così le fondamenta del futuro successo internazionale dell’azienda Montblanc.

1909

La stilografica sicura “Rouge et Noir” viene lanciata sul mercato. Viene istituito il nome “Montblanc” e si dice che questo avvenne durante una partita a carte, quando un parente di uno dei soci paragonò la penna, divenuta l’esempio più eccelso degli strumenti da scrittura, al Monte Bianco, la vetta più maestosa delle Alpi.

1910

Il nome “Montblanc” diventa un marchio registrato ed è utilizzato da quel momento per tutti gli strumenti da scrittura realizzati dall’azienda. Inoltre, viene introdotta una versione della stilografica “Montblanc” tecnicamente più avanzata. La punta bianca sul cappuccio della penna è antesignana di quella che diverrà in seguito la famosa stella bianca nota in tutto il mondo. Parigi e Londra divengono le sedi dei primi rappresentanti Simplo all’estero.

1924

Il 1924 è stato un anno fondamentale nella storia della scrittura, con il lancio della collezione “Meisterstück” di Montblanc e l’introduzione di uno dei più conosciuti strumenti da scrittura al mondo. La penna stilografica Meisterstück 149 ha successivamente completato la serie, esemplificando in maniera sublime lo stile inconfondibile della collezione Meisterstück.

1934

La società assume ufficialmente il nome, ormai famoso in tutto il mondo, di “Montblanc Simplo GmbH”.

1946

Le manifatture Montblanc, distrutte nel corso della seconda guerra mondiale, vengono rapidamente ricostruite. In questo periodo le stilografiche Montblanc vengono prodotte anche in Danimarca e gli uffici di rappresentanza all’estero riprendono la loro attività.

1986

Appena lanciato, il famoso slogan “Montblanc – The Art of Writing” diviene un modello per molti brand nel settore del lusso. La penna stilografica, uno strumento da scrittura ideale, conosce una nuova giovinezza negli anni ’80. Viene presentata la collezione “Meisterstück Solitaire”, la versione in metallo prezioso della Meisterstück. Numerose iniziative internazionali di sponsorizzazione nel campo della letteratura, del balletto e della musica segnano l’inizio dell’impegno di Montblanc nei confronti dell’arte e della cultura a livello mondiale.

1994

La Meisterstück Solitaire Royal, con 4.810 diamanti meticolosamente incastonati a mano, diviene la stilografica più costosa al mondo.

2004

Per combattere il problema dell’analfabetismo nel mondo e per enfatizzare l’importanza della scrittura, Montblanc, in collaborazione con l’UNICEF, chiede a 149 personaggi celebri, come Michail Gorbaciov, Bianca Jagger, Nadja Auermann e Luciano Pavarotti, di scrivere, con una stilografica Montblanc Meisterstück 149, una dedica sul tema: “Mi piace scrivere perché…”. Le dediche e le stilografiche con incisa la firma delle celebrità vengono vendute all’asta e tutti i proventi sono devoluti direttamente all’ UNICEF.

2012

Montblanc celebra i 20 anni del Montblanc de la Culture Arts Patronage Award inaugurando la più grande boutique Montblanc al mondo a Sanlitun, Pechino: un concept store interattivo e innovativo su quattro piani, distribuito su una superficie di 1.800 m2, che permette ai visitatori di esplorare a fondo l’universo Montblanc. Montblanc crea la sua Pelletteria a Firenze, centro storico della pelletteria d’artigianato in Italia.

Chiama Invia Email